In ASTROLOGIA

I caratteri del Tema di Nascita di Piero Angela

Il tema di nascita di Piero Angela è abbastanza complesso da decifrare. Le motivazioni sono legate ad una distribuzione degli astri dove nessuno assume angolarità. Appellandoci alla dottrina astrologica, come per esempio indica Guido Bonatti nei capitoli di Astrologia della Natività del suo Liber Astronomiae, quando nessun pianeta occupa luoghi angolari, dobbiamo valutare l’accidentalità dei luoghi succedenti. Poi i luoghi cadenti che sono proprio gli ultimi da considerare nel caso in cui nessun astro occupa ne un luogo angolare ne un luogo succedente.

Intanto, la distinzione tra luoghi angolari, succedenti e cadenti è di estrema importanza, perché questi luoghi rappresentano la suddivisione della sfera locale rispetto alla sfera celeste, e ogni luogo ha una sua “forza intrinseca” secondo il metodo astrologico.

Osserviamo dunque il grafico di nascita di Piero Angela, che decido di domificare ALCABIZIO: 22 Dicembre 1928 ore 4:00 Torino (l’orario viene rettificato con tecnica delle monomoirie, alle ore 4:05).

SEGNALO CHE: tutti gli astri sono occidentali, tranne Saturno; Mercurio e Saturno sono combusti e invisibili rispetto ai raggi del Sole; Luna Venere Marte Giove sono visibili; tutti gli astri sono veloci, tranne Marte e Giove che sono lenti. Mercurio superata la combustione andrà in levata eliaca l’8 gennaio 1929, idem Saturno superata la combustione andrà in levata eliaca il 30 dicembre 1928. Marte Giove sono retrogradi.

Attraverso una serie di computi, intendo stabilire il Temperamento Prevalente, il Signore delle inclinazioni dell’Animo e della Mente, il Signore delle Opere.

Partiamo con il dire che la tecnica medievale (che prevede lo studio di punti specifici del tema di nascita, punti vitali) indica temperamento prevalente collerico. Il signore del temperamento collerico è Marte e Sole, entrambi sono in luoghi succedenti e nessun astro è in un luogo angolare, quindi sono i luoghi succedenti ad avere più forza in questo tema di nascita. Marte è in luogo succedente, come anche il Sole, comunicano anche tra loro, Marte inoltre è signore dell’Ascendente e Dispositore della Luna che è crescente in Ariete, la Luna per esaltazione è disposta dal Sole e il Sole è governatore del Medio Cielo. Dunque il temperamento è confermabile per diverse testimonianze. Piero Angela presenta un grafico di nascita tendente al temperamento collerico, confermato anche dalla presenza di Regulus al medio cielo e di una serie di stelle della testa del Leone Stellato proprio sopra al Medio Cielo.


L’almuten della natività secondo il computo di Ibn Ezra è MARTE, quindi il Signore della Genitura conferma la natura del temperamento. Riporto alcuni aspetti del temperamento collerico:

ossatura corporea ferma e nervosa, carni consistenti o sode, muscoli sviluppati duri o resistenti, quindi corpo che resiste a grandi carichi o grandi stati di fatica e stress, portamento fiero, portamento dignitoso, appare una personalità forte, sensibilità viva, sensibilità eccitabile, unione di fantasia feconda con memoria felice, giudizio solido, riflessione, giudizi penetranti nella profondità della scienza, attenzione ai più piccoli rapporti tra le cose, sentimento vivo ed energico, costante, attività volontaria poderosa, ambizione, desiderio della gloria, desiderio degli onori: (come aspetti negativi del temperamento collerico: scaltrezza, ipocrisia, simulazione e tentativo di ingannare gli altri per arrivare ai propri scopi, smodata ambizione che non guarda in faccia nessuno, il collerico può essere un eroe che salva il mondo oppure un flagello dell’umanità… tratto dalle indicazioni di Giuseppe Allievo, Uomo e Cosmo, studi antropologici sui temperamenti).

Tutto ciò che è indicato dal temperamento, è in un certo senso sostenuto da Marte come signore della genitura o almuten nativitatis: è un Marte succedente, occidentale al Sole, è in ottava casa quindi ha una posizione abbastanza difficile ma… ci troviamo in una nascita notturna e Marte quindi rispetta la fazione ed è al grado di passaggio 1° del Cancro, quindi stiamo in una situazione molto particolare di Marte che è il pianeta più interessante della natività di Piero Angela. Poiché Marte è un pianeta notturno, e poiché la nascita di Piero Angela avviene nelle ore della notte, Marte non possiamo considerarlo come “malefico” perché è proteso a mitigare i suoi estremi; diventa invece malefico-contro-setta SATURNO che è proteso a fare il male essendo un malefico diurno.

Rimanendo su Marte, Firmico definisce in una nascita notturna Marte in ottava casa con queste parole: COLORO CHE HANNO MARTE IN CASA OTTO, NELLE ORE NOTTURNE, SARANNO INTELLIGENTI, SCALTRI E COINVOLTI IN PERICOLI.

La descrizione che fa Firmico su Marte in ottava casa nelle ore del giorno è invece più severa, parla di povertà, indigenza, rischi di incidenti. Ma nella notte attutisce le note caratteristiche malefiche di Marte proprio perché è un pianeta notturno e si trova a suo agio in questa natività. Sottolinea che Marte in Ottava casa in un tema notturno fa le persone intelligenti, dotate però di scaltrezza, sono quindi furbi, scaltri, strategici, insomma alcuni aspetti che abbiamo evidenziato anche nel temperamento collerico.

MARTE è anche l’Almuten delle Inclinazioni dell’Animo e della Mente. Ecco il computo relativo (che uso personalmente, basandomi su una serie di considerazioni e valutazioni).

Marte come natura dell’animo e della mente indica capacità strategica, scaltrezza, fervida volontà di agire e di conquistare, aggiungiamoci che Marte è in un segno umano quindi ha interesse per le cose umane, è attratto alla conquista della conoscenza umana, inoltre Marte acquisisce una condizione di peregrinità ed è anche retrogrado, in questo caso la condizione di peregrino e di retrogrado ci avverte che le passioni dell’animo e le opinioni, le parole, sono spesso soggette a rivisitazione, o a diversi cambiamenti nel tempo; aggiungiamoci che Marte è in un segno “bicorporeo” che significa più nature in una sola natura, a ricalcare proprio il cammino di Piero Angela che a 7 anni si scopre dotato di facoltà musicali incredibili, diventato anche un esperto pianista jazz, passione musicale che lo ha coinvolto per tutta la vita, era anche poco attratto dagli studi: si è diplomato al liceo classico, provò poi a conseguire una laurea in ingegneria ma lasciò gli studi universitari perché era troppo preso dalla musica e dal jazz, non si è mai laureato nonostante sia stato insignito di ben 8 lauree honoris causa; alla fine dal jazz passa al giornalismo, si occupa anche di cronaca nera, ha gestito varie rubriche radiofoniche da giovane, insomma cambiando frequentemente e dimostrando una grande duttilità e plasticità, una grande capacità di adattamento, come suggerisce proprio:

  • il temperamento collerico, che è coinciso con la sua grande ambizione, con il suo forte intuito della conquista e del saper conquistare le cose
  • il segno gemelli riferito a Marte come pianeta della natura delle inclinazioni dell’anima e della mente, rendendolo dotato di una modalità bicorporea cioè caratterizzata da più personalità, ovvero da più gusti, o incline a varie passioni diverse l’una dall’altra
  • sicuramente Marte nella casa di Mercurio conferisce doti di scrittura, ma anche di indagine e di cronaca, e poiché Marte è in un segno umano c’è l’interesse per la conquista delle cose degli uomini, per conoscere le scienze umane
  • inoltre il segno gemelli è un “segno armato” (secondo le nomenclature delle immagini stellate) e propone quindi una modalità difensiva, ovvero una tendenza a proteggere anche a costo di usare scaltrezza e audacia le proprie convinzioni e posizioni
  • sicuramente la peregrinità di Marte è coincisa con il suo “pellegrinare” da una cosa all’altra, ha trovato però una sosta definitiva… in ambito scientifico, dove si è formato come informatore scientifico e divulgatore scientifico
  • nonché la Luna e Mercurio entrambi in segni tropici, altamente mutevoli
  • l’Ascendente è in segno fisso a indicare l’azione volenterosa della conquista poiché è il segno di Marte a sorgere all’orizzonte
  • Firmico scrive che se all’oroscopo sorge lo Scorpione, nascono individui che fin dall’infanzia sono acuti, collerici, vivi e che passano attraverso molti infortuni, di varia natura, passati i quali si risollevano, trasportati da una benigna sorte e avranno grande fortuna, potranno essere rinomati, sostenuti da animo fiducioso, brilleranno per l’acutezza delle loro sottili argomentazioni, persone a cui piace sempre la varietà delle cose e se al mediocielo culmina il Leone saranno uomini energici che con il trascorrere del tempo saranno da molti lusingati; la visione fortuna dell’Ascendente in Scorpione è collegata da Firmico anche dal fatto che “lo Scorpione è la Buona Sorte del Thema Mundi” ovvero è il segno che occupa la Quinta Casa luogo della gioia di Venere della Genitura del Mondo.

In particolare a conferirgli questa nuova veste che farà il suo definitivo successo è un programma scientifico sulle reti rai che affronta il corpo umano… è questo il programma che annuncerà la sua definitiva posizione in rai come giornalista e conduttore TV di trasmissioni scientifiche, e guarda caso Albiruni ci dice che Marte occidentale “è tipico dei medici”, lui non era medico era un giornalista e ha trovato il successo definitivo grazie a un documentario sul corpo umano, quindi divulgando concetti medico-scientifici, che hanno poi aperto al suo lunghissimo successo e alla sua lunghissima permanenza in rai.

Marte pare essere anche il pianeta che ha significato sulle Opere e sulle Azioni unitamente al Sole che governa la X casa, signore dei dodicesimi del mediocielo è Marte, decano Marte, Sole Marte sono in aspetto, Tolomeo dice che quando Marte Sole in aspetto sono signori delle opere e delle azioni, produrranno artigiani che usano fuoco nel loro lavoro, i cuochi, i fonditori, chi usa i cauteri, i calderai, gli orefici, aggiungiamo però che Tolomeo fa una descrizione adeguata per il suo tempo dove nemmeno esisteva la TV e i documentari scientifici, il fatto che Tolomeo dica “fa coloro che usano il fuoco, in qualità di artigiani” rimanda all’elemento igneo i cui signori della triplicità sono Sole Giove Saturno, ovvero fa anche coloro che usano il loro ardimento e le loro passioni cognitive attraverso cui celebrano sé stessi, Marte è in segno umano, i segni umani dice Tolomeo “portano alle scienze ed alle arti che si riconnettono agli uomini” inoltre Marte è occidentale e produce, sempre secondo Tolomeo “gli assoggettati” coloro cioè il cui successo dipende dagli altri (dall’approvazione altrui, nel caso di Piero Angela parliamo dell’approvazione del pubblico).

La Luna è il luminare di questa nascita, una Luna in Ariete (nella casa di Marte) che fa aspetto a Marte, l’unico aspetto applicativo tra l’altro; anche tra Marte e Giove vi è un aspetto debole di sestile ma sempre qualcosa è…

Insomma la natura planetaria che emerge in modo dirompente dai vari computi, è MARTE in un tema notturno, quindi mitigato nel suo agire, la sua natura intellettuale, la sua audacia, la sua capacità di divulgare e arrivare agli altri e al pubblico, ma anche la sua furbizia, o la scaltrezza in certi comportamenti giornalistici o in certe indagini giornalistiche che ha condotto, come anche la sua adesione al CICAP e la dura critica contro l’Astrologia, non fanno altro che evidenziare questa natura marziale, intraprendente ma anche scaltra, appunto.

Aggiungiamoci che Mercurio è in Capricorno: dice al-Khayyat “Quando Mercurio è in una casa di Saturno è segno di linguaggio rigoroso, di un verbo variegato ma anche di sospettosità. Il nativo seguirà i saggi, sarà conosciuto per l’osservanza del rigore della legge“.

Se non si fosse sicuri… una conferma sull’importanza di MARTE del tema di nascita di Piero Angela, proviene anche dalla determinazione dell’Hyleg (colui che determina l’andamento della vita e il suo procedere) che per questa natività non può che essere l’Ascendente in Scorpione, nuovamente un “elemento” che ci rimanda all’Ares Errante!

/ 5
Grazie per aver votato!