Tag

mondana

In ASTROLOGIA

Anno 2022: Previsione COLLETTIVA per l’Italia

L’anno 2022 inizia, secondo il nostro calendario, il 1 gennaio 2022. Siamo tuttavia ancora soggetti ai significati accidentali dell’immagine del Sole in Bilancia 2021, quella che sanciva le qualità della stagione autunnale e invernale 2021, affrontate in VenetoAstrologia al link che troverete a fine di questo articolo.

Per ragionare sulle qualità di un anno, nel rispetto del paradigma astrologico, è necessario giudicare le qualità essenziali ed accidentali dell’ingresso del Sole in Ariete, questo ingresso rappresenterà la “ripartenza” del Sole dal grado zero della longitudine zodiacale, così questo momento è considerato come il capodanno astronomico nella così detta Rivoluzione del Mondo che, poiché è domificata ovvero osservata dalla Sfera Locale di Roma, ha diritto e significato sul territorio italiano essendo Roma capitale della nazione Italia. Da questa carta è possibile, nei limiti interpretativi, osservare il clima e l’atmosfera generale della nazione.

Segue l’immagine dell’ingresso del Sole in Ariete 2022 e la sua interpretazione secondo la tradizione araba.

L’Ascendente dell’ingresso del Sole in Ariete è in segno bicorporeo, quello della Vergine. Questo ci dice che l’anno 2022 si muoverà con due diverse marce. La prima è quella relativa alla stagione primaverile ed estiva, dopo di che gli scenari cambieranno nella stagione autunnale e invernale. Bonatti ci indica che quando all’Ascendente sorge un segno bicorporeo, le cose muteranno nella seconda parte dell’anno (autunno e inverno) e ciò che era consolidato o certo per la prima parte dell’anno, non lo sarà per la seconda parte.

Bonatti ci indica che è necessario evidenziare il Signore dell’Anno che chiama anche Signore della Gente Comune. Non è un pianeta che ci dirà le condizioni di un anno, ma piuttosto intende rappresentare le condizioni generali del “popolo” unitamente alle specificità dei Significatori Naturali del Popolo che ricadono sempre sulla Luna e sull’Ascendente.

Signore della Gente Comune è Giove perché è l’unico pianeta che si trova in una casa angolare (la settima casa) e a governarla. Inoltre possiamo candidare Giove perché Mercurio è signore dell’Ascendente e signore della sizigia precedente, e si applica a Giove. Giove non governa solo la settima casa angolare, ma è in aspetto anche all’Ascendente. Giove ha diritto anche sulla quarta casa angolare.

La posizione di Giove come Signore della Gente Comune in Settima Casa, e in fase di accoglienza di Mercurio che si applica ad esso in una condizione di caduta-esilio per essenzialità, denota una prima parte dell’anno centrata sulle questioni contrattuali e sugli accordi tra “amministratori e popolo”. Potremmo stare di fronte ad una carta che intende indicarci che nella stagione primaverile ed estiva potrebbero essere approvate o confermate certe norme di comportamento nella gestione delle relazioni tra noi e gli altri, Mercurio governa infatti anche la Decima Casa luogo del potere esecutivo, intende “donare” o applicare qualcosa a Giove.

La Settima Casa significa i rapporti con le altre potenze da intendersi anche “altri organi istituzionali all’interno di una nazione”, nonché gli alleati, la politica estera. Il fatto che il Signore della Gente Comune si posizioni in VII e governi anche la IV casa potrebbe volerci indicare che siamo prossimi ad una serie di normative o di decisioni politiche che hanno anche il senso di regolare la nostra società con le relazioni estere o straniere, regolarizzare i flussi in entrata (tipo quelli turistici), o regolarizzare i nostri spostamenti dentro il territorio ma anche fuori dai suoi confini. Ritengo tuttavia che siamo prossimi ad una serie di normative sociali portate da Mercurio in esilio caduta ad un Giove che comunque intende accoglierle in un suo domicilio. Ricordo che i segni definiti “popolari” sono non solo la Bilancia e il Cancro ma anche il segno dei Pesci, che a differenza dei primi due è popolare ma non è definito né politico né democratico, piuttosto è un segno associativo e come segno promette questioni legate ai profitti nel commercio e agli scambi commerciali (CCAG XII pagine 160, 11-12). Possono sorgere in Italia nuove “formazioni” politiche o sociali mosse da certi ideali comuni in contrapposizione alla natura del potere costituito o ufficiale, aggregazioni sociali o similari.

La condizione generale del popolo descritta da questa carta non possiamo ritenerla così “giubilante e lieta”. Anche se Giove è Signore della Gente Comune, lo è in “proiezione”, ma in quale condizione ci troviamo? La Luna è significatore naturale del popolo ed è vuota di corso. Ovvero all’ingresso del Sole in Ariete 2022 la Luna è negli ultimi gradi del segno Bilancia, e spesso questa condizione coincide con un momento di vuoto. Il Vuoto di Luna significa, in una carta mondana, una “condizione di disorientamento e di confusione”  ovvero un procedere senza un orizzonte chiaro, senza concreta e reale lungimiranza.

Così la copresenza della condizione lunare e della qualità del Signore della Gente Comune, Giove, decisamente diversi nella loro qualità accidentale, ci indica chiaramente la condizione generale di affaticamento, economico, fiscale, un disorientamento sulla propria condizione personale e un certo malcontento (Luna void in II casa e governatrice del luogo undici); ma la presenza di Giove in domicilio in settima casa, e che riceve Mercurio in congiunzione, favorisce la possibilità di necessari interventi legislativi, per la riorganizzazione della società nei suoi movimenti su territorio (IV casa governata da Giove) ma anche in riferimento allo scambio economico-commerciale (la settima casa è relazione anche tra l’io-individuale e l’altro da intravedersi come cliente o possibile cliente). Un leggero vantaggio proviene dal fatto che il capo fazione è il Sole, quindi anche se la Luna è vuota di corso, il suo significato è meno “efficace” pur rimanendo una condizione di fragilità.

L’ASPETTO MERCURIO GIOVE

L’aspetto di congiunzione applicativa di Mercurio a Giove è il più importante poiché è coinvolto il Signore dell’Anno. Valente descrive questa congiunzione come la relazione tra amministratori della cosa pubblica e la condizione di chi vuole fare affari, in un certo senso la politica economica e lavorativa che si relaziona alle richieste sindacali. Doroteo interpreta questo aspetto come favorevole alla promulgazione delle leggi e all’abilità di convincere gli altri a fare qualcosa. Il Liber Hermetis vede in questa unione la possibilità di grandi vantaggi per i soggetti coinvolti dalla sua influenza, ma aggiunge che quando questa congiunzione è all’occaso (come in questo caso, ovvero sta tramontando) porta insofferenza e difficoltà “ai figli” che in un’ottica mondana potremmo ridefinirla come “porta insofferenza e difficoltà ai più giovani, al mondo giovanile, a chi eredita certe condizioni”. La congiunzione è sì favorevole, ma non possiamo non considerare che procede verso il tramonto e questo “diminuisce” i suoi favori perché è prossima a tramontare.

LE ALTRE CONDIZIONI DELLA CARTA DI INGRESSO

La condizione della carta di ingresso del Sole in Ariete riflette tuttavia alcune perniciosità, molto evidenti. Intanto, il Significatore del Re, che significa nel nostro territorio colui che detiene il potere esecutivo, è rappresentato da Mercurio in esilio caduta, si applica a Giove, e rimanda a quanto già indicato, ovvero il potere che entra con una forte ingerenza nelle dinamiche sociali, operando anche scelte legislative finalizzate a modificare sensibilmente le procedure con cui la società lavora e opera per il bene comune. La Parte del Re è disposta da Venere che si separa da Marte e si applica a Saturno, dunque assediata, la Parte è in sestile al Sole altro significatore, naturale, del Potere esecutivo. Le azioni del potere esecutivo sembrano protese come detto a divulgare e realizzare certe normative e certe novità in ambito sociale e professionale, ma la condizione generale di questo potere pare affaticata o comunque rappresentata da certe incongruenze o differenze all’interno stesso del potere esecutivo.  Inoltre il profilo del potere esecutivo continua ad essere molto rigoroso e proteso alla promulgazione di norme restrittive. Il dispositore della parte del Re, che si posiziona in VI casa, pare indicarci che le restrizioni sono proprio causate o motivate dai significati della VI casa, luogo delle epidemie e della gestione delle malattie in ambito collettivo, oltre che luogo del cattivo genio, del misero declivio, di coloro che si sentono “sottoposti” da qualcuno che impone e opera con ingerenza.

CONDIZIONE SANITARIA

La VI casa è luogo della malattia. Significatore accidentale di questo argomento è Saturno, in VI casa governatore della VI. Inoltre Saturno è in opposizione alla Parte di Malattia che va a posizionarsi nella dodicesima casa, nella casa o segno del Sole. Saturno è un antiluminare. Osservo ancora indicazioni che purtroppo non depongono a favore di una reale risoluzione del problema sanitario, ovvero tale argomento risulterà ancora centrale e prioritario e può anche avere risvolti inaspettati di gravità o di acutizzazione. In primavera e in estate possono esserci situazioni centrate ancora sulla condizione della salute pubblica, avremo questioni da affrontare per quanto riguarda la sanità del collettivo. E poiché in VI casa troviamo Venere dispositore della Parte del Re, nulla vieta di ipotizzare che potrebbero essere prese “scelte politiche” di obbligo vaccinale perché Venere procede verso Saturno che è l’autorità, a differenza di Giove che è colui che promulga le leggi, Saturno intende farle rispettare imponendole. Rimane nel quadro di analisi generale la condizione di vuoto di Luna che anche per le questioni di sanità pubblica è da tenere in considerazione, questa Luna ci conferma una vulnerabilità della salute collettiva, a cui dobbiamo prestare attenzione per non incorrere in errori di valutazione in una fase in cui è importante contenere la diffusione del virus e la sua propagazione. Tuttavia la congiunzione Marte Saturno è veramente un aspetto temibile e risulta orientata nella VI casa.

ASSEDIAMENTO DI VENERE

E CONGIUNZIONE MARTE-SATURNO

Nell’ingresso del Sole in Ariete appare perniciosa la disposizione di Venere che è assediata dai malefici, si separa da Marte e si applica a Saturno. Inoltre Marte si applica a Saturno. Il mondo delle donne appare ancora infragilito da questa disposizione, le donne subiscono le peggiori condizioni e afflizioni, oppure l’arte e tutto ciò che è bellezza può in qualche modo subire una fase di difficoltà e di debolezza. Non possiamo non notare in questa carta la congiunzione Marte-Saturno che è uno degli aspetti più difficili e severi tra i due malefici, congiunzione in fase di perfezionamento, Marte si applica a Saturno e Venere porta qualcosa di Marte a Saturno, prima del loro incontro.

L’Anonimo ci dice che la congiunzione Marte-Saturno è dannosa al corpo specialmente quando uno dei due riceve “l’applicazione della Luna” (e in questo caso non abbiamo aspetti applicativi della Luna a Marte o a Saturno), oppure – dice l’Anonimo – quando uno dei due è signore del Sesto Luogo. È il nostro caso! Saturno governa la VI, inoltre sia Marte sia Saturno sono in VI casa. L’Anonimo dice che la congiunzione Marte Saturno causa l’atrabile, e accompagna febbri con brividi. In nostro soccorso ci viene Valente che ricalca le atmosfere descritte dall’Anonimo ma è convinto che se in questa congiunzione “partecipa Venere” può attutire certe perniciosità, pur rimanendo un aspetto molto lesivo e difficile. Le osservazioni di Valente sulla congiunzione Marte-Saturno e la relazione ad essa di Venere, può farci pensare anche ad un altra questione: Venere è significatore naturale dei rimedi medicamentosi, presiede infatti le droghe erboristiche e i rimedi atti a curare, può essere un significatore naturale di un “farmaco”. Separandosi da Marte e applicandosi a Saturno può indicarci nel sesto campo dell’immagine celeste un rimedio medicamentoso in arrivo ma anche una imposizione medicamentosa, un cambiamento circa l’obbligo vaccinale o qualcosa del genere, che comprenderemo strada facendo.

Ovviamente Marte-Saturno sono ciclicamente congiunti. Ma tale congiunzione diventa “importante e rilevante” quando si presenta all’interno di una carta di sizigia, o all’interno di una carta stagionale. Come in questo caso. Non posso quindi escludere certe perniciosità in ambito sanitario, e Venere è comunque nella casa di Saturno e non ha grande dignità nel segno che occupa. Al contrario Venere è anche uno dei significatori naturali del “benessere fisico” inteso come “il godersi la vita”, Venere presiede i nostri desideri che sono in un certo senso assediati dai malefici.

Non dimentichiamo poi l’indice ciclico planetario, una tecnica contemporanea molto attendibile, che ci indica come il 2020 sia l’anno della fase discendente che è acutizzata nel 2022 “il fondo massimo”. Dal 2023 in poi questa “curva discendente” comincia a risalire e gradualmente ritornerà a valori pre-covid e può indicarci proprio l’avvio di una ripresa più efficiente.

Tuttavia, ritornando alla congiunzione Marte-Saturno è necessario anche ricordare che Saturno sta transitando ancora nel suo domicilio. Ormai sono diversi anni che Saturno transita nel capricorno e poi nell’acquario ovvero in due segni in cui la sua forza essenziale è amplificata. A tal proposito, su Saturno in Acquario, Bonatti indica che: se nell’ingresso del Sole in Ariete Saturno è in VI casa, significa la cattiva disponibilità e volontà delle persone nei confronti dei loro “padroni” o dei loro superiori, nonché molte infermità e pericoli per gli animali di piccola taglia. Poi su Saturno in Acquario dice: se Saturno è in Acquario, e la sua latitudine fosse nord, significa una moltitudine di piogge, e la severità del freddo e del gelo. E se la sua latitudine fosse sud, significa scarsità di acque. Se orientale significa scarsità di acquisizione di eredità, e scarsità delle sostanze. E se fosse occidentale, significa una moltitudine di fuochi ardenti (apparizione di comete o meteore o bolidi nel cielo). E se fosse retrogrado, significa cose gravose. E se fosse diretto, significa la morte degli animali che gli uomini usano per la propria utilità. Saturno è in questo grafico orientale al Sole, con latitudine sud, in moto diretto.

CONCLUSIONI FINALI

La prima parte dell’anno (primavera-estate) potrebbe indicarci una serie di interventi economici mirati, che andranno a cambiare drasticamente il nostro rapporto con il mondo del lavoro e con le nostre abitudini sociali; un certo rigore nella politica sanitaria anche con normative di obbligo sociale; permangono ancora situazioni di fragilità in ambito sanitario; inoltre il Governatore della X casa è Mercurio in segno bicorporeo, che congiungendosi a Giove potrebbe indicarci anche un “cambio importante” nella compagine di governo, tipo cambio di ministri, oppure cambiamenti importanti nei partiti di sostegno al Governo, cambi di poltrone, nomine diverse. Il sentimento generale è ancora affaticato per via della Luna nei confini del segno e in void, c’è un senso di smarrimento che può tradursi anche in una politica sociale ed esecutiva “poco capita e poco compresa” dall’opinione pubblica, per contraddizioni e per situazioni di ambiguità. Inoltre l’orientamento di Marte che si applica a Saturno, e Venere che si separa da Marte per poi applicarsi a Saturno in VI casa, risalta un senso di difficoltà e di sacrificio, come descrive l’Anonimo è un aspetto che può indicarci l’incapacità di comprendere le decisioni che vengono dall’alto e quindi un sentimento di riottosità dotata di passione-desiderosa di una libertà perniciosa, verso certe decisioni politiche, oltre ad essere un aspetto che ancora una volta rende vulnerabile la salute pubblica e la sua gestione.

I GIUDIZI DEI CONFINI

Confine Ascendente: condizioni del popolo. GRADO 9 DELLA VERGINE – gradi di sollecitudine, poco fortunati nel matrimonio o nella questioni relative alle passioni umane, ma fortunati per tutto ciò che è relativo alla mente, alla conoscenza, alle idee, all’operosità popolare.

Confine Medio Cielo: condizione del potere. GRADO 5 DEI GEMELLI – gradi industriosi, che celebrano qualcosa, esordio per qualcuno o qualcosa, di semplificazione delle imprese, gradi di abilità, di esperienza, competenza, e conoscenza.

Confine Luna: condizione generale della stagione primaverile ed estiva. GRADO 29 DELLA BILANCIA – forza, determinazione, vigore, attività militare, promozione gloriosa, atto di comando o di autorità, verifica, padronanza, tendenza al comandare o ad  imporre, orientare.

I confini orientano all’idea di una prima parte dell’anno “operosa” (ricca di numerose novità legislative, e sociali), ma in atmosfere e in scenari (vedi il confine della Luna) di difficoltà e di decisioni impositive e di comando, atte a orientare. I confini evidenziano anche il rigore della scoperta scientifica e la diffusione di scoperte scientifiche utili alla società.

 

GIUDIZI SUL PERIODO IN ESAME TRATTI DAI SIGNORI DELLA TRIPLICITA’ DELL’ASCENDENTE DELLA RIVOLUZIONE DEL MONDO

Primo signore della triplicità dell’Ascendente è VENERE che nella sua condizione accidentale rappresenterà i primi 62 giorni (dal 20 marzo al 20 maggio circa): in questa prima parte la condizione di assediamento di Venere ci indica una fase difficile, perniciosa e limitata, Venere è nella casa di Saturno e può indicarci anche una fase importante sulla divulgazione di una certa politica decisionale relativamente alle dinamiche sociali e alla nostra libertà. È una parte dell’anno perniciosa e difficile.

Secondo signore della triplicità dell’Ascendente è LUNA che rappresenterà nella sua condizione accidentale i secondi 62 giorni (dal 20 maggio al 21 luglio). Essendo la Luna in void, questa seconda parte dell’anno può indicarci una fase di disordine o disorientamento, il che può anche indicare una certa libertà e leggerezza nel muoversi, senza calcolare con intelligenza e lungimiranza i rischi futuri. C’è un momento di vulnerabilità e di assenza, ci sono poi situazioni economiche da dover gestire e scelte controproducenti in arrivo.

Terzo Signore è MARTE che rappresenterà nella sua accidentalità i terzi 63 giorni (dal 21 luglio al 23 settembre giorno in cui sarà necessario realizzare l’ingresso del Sole in Bilancia e studiare la carta per indicare le qualità della seconda parte dell’anno, relativa alla stagione autunnale e invernale 2022). L’ultima parte di questa “prima parte del 2022” ci indica che l’azione di Marte sarà più forte, quindi determinazione, attività, reattività, ma anche infiammazione e tendenza agli animi infiammati, ed essendo Marte in segno umano rischio o pericolo “fisico” per personaggi pubblici o importanti, oppure una certa indolenza umana nel perseguire i propri bisogni senza calcolo dei rischi.

 

ASSE NODALE SECONDO BONATTI

Nella Carta di ingresso del Sole in Ariete l’asso nodale si colloca nei segni Toro (Nord) e Scorpione (Sud). Riporto quanto indica Bonatti sulla disposizione dei nodi, per segno zodiacale, nella rivoluzione del mondo:

Nodo Nord in Toro: uccisione di uomini importanti nelle aree settentrionali, o una moltitudine di differenze fra ricchi, magnati e i contadini nei luoghi occidentali.

Nodo Sud in Scorpione: febbri negli uomini, infermità nel petto, moltitudine di infiammazioni alla gola, saranno avvantaggiati i ricchi, i nobili, che avranno vantaggi dalle guerre. 

L’interpretazione di queste definizioni vede una conferma rispetto a quanto è stato detto su questo ingresso. I potenti, i ricchi, o chi è benestante non soffrirà affatto la difficoltà sociale che si presenta anche nel 2022 prima parte, a risentirne sono le classi sociali più disagiate. L’asse nodale indica anche rischio o pericolo per personaggi pubblici come già indicato precedentemente, il nodo sud depone a sfavore per le condizioni sanitarie nazionali. Inoltre la condizione della Luna e di Venere mette purtroppo in risalto una certa “fragilità” nel tema delle donne e del femminile, da monitorare durante le due stagioni con particolare attenzione.

Nella stagione estiva sarà presentata la seconda parte dell’anno, che sarà decretata dall’ingresso del Sole in Bilancia, così come indicato dalla tradizione araba delle Rivoluzioni del Mondo.

 

LA CONDIZIONE DELLE CLASSI SOCIALI
PRIMA PARTE DEL 2022 STAGIONE PRIMAVERILE – ESTIVA

I Lunari (Luna Void) [il mondo dei fanciulli, la natalità, regine, contesse, nobili di sesso femminile, la gente comune, tutti coloro che non rientrano nelle altre classi, pellegrini, navigatori, pescatori, industria ittica, birrai, baristi, vinai, imprese di pulizia, chi opera nell’assistenza al prossimo in ogni sua forma] sono sottoposti a disorientamento, affaticamento, hanno dubbi sul futuro, non hanno orizzonti definiti e chiari, sono infragiliti e in tale condizione poco capaci di produrre e di realizzare.

I Solari (Sole in VII che si congiunge alla parte di Fortuna ed è in aspetto alla Parte del Re) [il premier, o il personaggio con funzione pubblica, famoso, celebre, oppure il presidente di una istituzione o il capo di un partito, principi o in genere nobili di alto rango, personaggi dotati di una certa notorietà sociale] sono rinforzati, stimolati a contrattare e a contrapporsi ai propri rivali, spinti a osare e possono concretizzare.

I Mercuriali (Mercurio in esilio caduta che si applica a Giove per congiunzione) [tutti i letterati, gli intellettuali, coloro che appartengono al mondo della cultura, filosofi, matematici, il mondo degli astrologi, mercanti, segretari, scrivani, oratori, avvocati, insegnanti non universitari, librai, impiegati, procuratori, cambiavalute, ambasciatori, progettisti, contabili, notai, ladri intesi come truffatori, corrieri, spedizionieri, messaggeri gli adolescenti di qualsiasi sesso] sono sottoposti a cambiamenti di governo, potere, o di organizzazione, sono interessati a dare vita a nuove organizzazioni o a nuove idee, sono tuttavia instabili nel loro procedere e subiscono improvvisi mutamenti e imprevisti subitanei.

I Venusiani (Venere assediata dai malefici) [musicisti, artisti in genere, dal pittore, al danzatore, al cantante, giocatori, setaioli, negozianti di moda o accessori estetici, quindi industria della moda e del mondo cosmetico e della bellezza e dell’arte, il mondo delle donne, profumieri, addetti al mondo estetico e della bellezza in genere, e del gusto] sono sottoposti a fragilità, difficoltà, a violenza, a sopruso, a ingiustizia, a limitazioni, hanno condizioni sfavorevoli e disagiate.

I Marziali (Marte in segno umano, nella casa della sua gioia, in applicazione a Saturno) [tiranni, oppressori, despoti, dittatori, usurpatori, malfattori, persone che intendono delinquere, soldati, capitani, militari in genere, farmacisti, chirurghi, artiglieri, macellai e quindi industria della macellazione, ma anche industria connessa ai metalli, forse di polizia, carnefici, ladri, fornai, orologiai, barbieri, tintori, cuochi, guardiani di zoo o di animali in genere, concitatori di pelli, cacciatori, chi usa delle armi, chi usa coltelli, chi usa accessori taglienti, il mondo degli uomini] sono riottosi, violenti, incessanti nel loro agire, intendono arrivare ai loro scopi anche con atti duri e imponenti, amano procedere con determinazione e non sono spaventati da nessun rigore e cercano lo scontro per prevalere, non intendono far procedere gli altri o i ceti diversi dai loro.

I Gioviali (Giove in domicilio) [giudici, senatori, consiglieri, ecclesiastici, vescovi, preti, ministri di culto, cardinali, cancellieri, dottori della legge, giovani accademici, studenti universitari, avvocati, fabbricanti di stoffe e negozianti di tessuti, quindi industria della moda, del lusso, nobili, persone benestanti, docenti, professori, ricercatori in ambito umanistico] sono avvantaggi, premiati, prevarranno sui loro nemici, sono capaci e riescono nelle loro imprese, sono onorati e glorificati da tutti, ricevono riconoscimenti e premi, sono in grado di raggiungere traguardi importanti, di vincere le loro battaglie.

I Saturnini (Saturno nel suo domicilio, che riceve Marte, è in VI casa) [contadini, mendicanti, braccianti, vecchi, padri, nonni, monaci, gesuiti, seguaci di sette, concitatori, operai in genere, idraulici, fabbricatori di mattoni quindi addetti all’edilizia, sacrestani, stallieri, minatori, carrettieri, giardinieri, pastori, addetti all’industria agricola] si sentono privati di qualcosa o sottoposti da qualcuno, intendono ribellarsi a tale condizione e far emergere la loro importanza e la loro necessità nei confronti della società, sono sfidati ma non cedono alle sfide esterne, che invece li spingono a reagire manifestando il loro potere e la loro forza essenziale.

 

*LA STAGIONE AUTUNNALE E INVERNALE 2021
ovvero dal 22 settembre 2021 al 19 marzo 2022
LINK

– Articolo a cura di Francesco Faraoni
pagina facebook personale LINK

/ 5
Grazie per aver votato!